top

Mastoplastica
Riduttiva

DURATA INTERVENTO

2-3 Ore

CONVALESCENZA

15 Giorni

ANESTESIA

Generale

OBIETTIVO DELL’INTERVENTO DI MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

L’intervento ha lo scopo di ridurre il volume e di rimodellare un seno eccessivamente grande (gigantomastia).

QUANDO FARLO?

Questo intervento è indicato per tutte quelle pazienti che presentano un seno di dimensioni eccessive (gigantomastia) e che desiderano ridurlo per motivi estetici e/o motivi funzionali. Un seno troppo grande può causare dolori cronici al collo e alle spalle con alterazioni della postura, dermatiti cronico-ricorrenti a livello del solco sottomammario da sfregamento, disistima e problemi di abbigliamento. Dall’età di 18 anni in poi, la paziente deve godere di buona salute per potersi sottoporre all’intervento.

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO DI MASTOPLASTICA RIDUTTIVA?

L’operazione si esegue in anestesia generale. Considerando la vasta area da anestetizzare si tratta della tecnica che garantisce più comfort e sicurezza alla paziente. Con l’utilizzo delle moderne tecniche e dei farmaci di più recente introduzione si ha un’anestesia generale bilanciata molto leggera e modulabile, sotto il costante controllo dell’anestesista, che durerà solo il tempo necessario all’intervento. Al termine dell’intervento la paziente si sveglierà con calma priva di sgraditi effetti secondari che si avvertivano in passato.

L’intervento consiste nel ridurre il volume delle mammelle rimuovendo parte della componente ghiandolare e adiposa. Esistono diverse tecniche di riduzione mammaria che possono essere più o meno indicate a seconda dei casi. Tutte le tecniche prevedono la presenza di cicatrici localizzate a livello peri-areolare, verticale dall’areola al solco e orizzontale lungo il solco.

Sebbene le cicatrici siano estese, sono sottili e lineari, dunque ben tollerate della pazienti perché diventano poco visibili nel giro di un anno.

ESAMI ASSOCIATI E TERAPIA

È necessario effettuare analisi del sangue di routine preoperatoria, un elettrocardiogramma e in caso di soggetti fumatori o di età superiore ai 45 anni un RX-Torace.
La paziente dovrà effettuare un’ecografia mammaria e in caso di età superiore ai 40 anni anche una mammografia preoperatoria.

In sede di visita viene prescritta la terapia con i medicinali da assumere nel post operatorio per limitare eventuali fastidi e gonfiori.

LA VISITA PREOPERATORIA

La visita è fondamentale per illustrare alla paziente tutte le fasi dell’intervento, i limiti, i rischi e tutti i comportamenti che dovrà osservare nel decorso post operatorio. In questa sede si valuta il grado di ptosi e le dimensioni del seno al fine di scegliere la tecnica chirurgica che consenta di conferire al seno un volume adeguato ed una forma armoniosa.

DURATA DELL’INTERVENTO E CONVALESCENZA

La durata dell’intervento è di circa 2-3 ore. L’operazione si può eseguire in regime di Day Surgery (ricovero e dimissione in giornata) o con ricovero di 1 notte (in genere se l’intervento supera le 3 ore).

Al termine dell’intervento viene fatto indossare un reggiseno contenitivo post operatorio che dovrà essere portato per almeno un mese sia di notte sia di giorno.

Il recupero delle normali attività quotidiane, come guidare l’auto, è di circa 10 giorni. La paziente dovrà astenersi dal compiere sforzi con le braccia (come sollevare pesi) per almeno 15 giorni40 giorni per l’attività sportiva. L’intervento può essere ripetuto nel caso di risoluzione di eventuali complicanze o per gigantomastia recidiva.

Come ogni intervento chirurgico possono verificarsi delle complicanze imprevedibili da parte del chirurgo come infezioni, emorragie, edemi, cicatrici di cattiva qualità, sieromi, asimmetrie. È importante sapere che nel caso in cui tali complicanze dovessero manifestarsi è possibile gestirle e risolverle.

Seppure in una piccola percentuale di casi, è possibile che si presenti sofferenza del capezzolo per un ridotto apporto ematico. L’intervento comporta la riduzione, e talvolta, l’impossibilità di allattamento dovuta alla rimozione di gran parte della ghiandola mammaria.

CONTROLLI E RISULTATO FINALE

Dopo l’intervento si effettuano 2 medicazioni, a distanza di una settimana l’una dall’altra, cui seguiranno dei controlli nei mesi successivi.

Il risultato finale è apprezzabile dopo circa 6 mesi. Il risultato estetico è stabile nel tempo e generalmente molto soddisfacente, ma non è permanente, in quanto sarà sempre condizionato dal personale stile di vita.

Naturalmente la forma e il volume del seno possono subire modificazioni nel corso degli anni se la paziente dovesse affrontare una gravidanza, aumento e/o perdita di peso, terapie ormonali o semplicemente per effetto dell’invecchiamento. In quel caso potrebbe essere necessario reintervenire chirurgicamente prima del tempo previsto.

"Trascorsi 3 mesi dall'intervento di mastoplastica a cui mi sono sottoposta, posso ritenermi estremamente soddisfatta del risultato ottenuto!! Il Dott. D'Asero con disponibilità e accortezza mi ha trasmesso fiducia facendomi sentire sicura e in ottime mani. La ringrazio perché il risultato ha superato di gran lunga le mie aspettative!"

Claudia Paziente

"Ottima esperienza, il dottor D'Asero è disponibile e rassicurante. Ho fatto il filler alle labbra e il risultato è molto naturale, come avevo chiesto. Sono molto soddisfatta e tornerò sicuramente da lui."

Cristiana Paziente

Il Dott. D'Asero è un chirurgo e un uomo eccezionale!! Sono stata sempre seguita, consigliata con grande premura e totale disponibilità. Mi sono sottoposta a una mastoplastica additiva con grande soddisfazione del risultato finale. Lo consiglio vivamente se siete in cerca di un professionista serio e al tempo stesso accogliente. Grazie Dottore! <3

Silvia Paziente